Faire Kontrolle

Ein fairer europäischer Arbeitsmarkt braucht faire Kontrolle, fordert Dr. Norbert Cyrus
von der Europa-Universität Viadrina, Frankfurt (Oder) 

Zum Kommentar von Norbert Cyrus  

Foto: © Kzenon / Fotolia.com

arm gegen arm

Was passiert, wenn arme Menschen gegeneinander ausgespielt werden, ist gerade an der Essener Tafel zu beobachten. Deutsche Sozialverbände und der DGB fordern stattdessen höhere Sozialleistungen für alle.

mehr  

Foto: L-c_aquar / Fotolia.com

Betriebsratswahlen - Gefahr von rechts?

Rechte Kandidat*innen bei der Betriebsratswahl - ist die Aufregung angebracht?

Interview mit Annelie Buntenbach, DGB Bundesvorstand 

Foto: © Robert_Kneschke / Fotolia.com

Eins vor, zwei zurück

Wie findet sich Migrationspolitik im Koalitionsvertrag wieder? 

Interview mit Daniel Weber, DGB Bildungswerk 

Foto: © vege / Fotolia.com

Globale Sklaverei beenden

25 Millionen Menschen sind weltweit Opfer von Menschenhandel. Neha Misra, Solidarity Center, Washington DC fordert, jetzt zu handeln.

Zum Kommentar von Neha Misra  

Foto: © elenabsl / Fotolia.com

Obdachlose sollen ausreisen

Zunehmend verweigern Notunterkünfte für Obdachlose EU-Bürger_innen  Hilfe. Hamburg setzt nun noch eins drauf gesetzt - hilfesuchende obdachlose EU-Bürger_innen sollen ausgewiesen werden.

Mehr zum Thema

Kommentar des Paritätischen Wohlfahrtsverbandes  

Foto: © Kara - Fotolia.com

Riconoscimento giuridico dell'Associazione "Fondo Partitetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua negli Studi Professionali e nelle Aziende ad essi collegate (FONDOPROFESSIONI)"

Normen zur Beruflichen Bildung in Italien, Weiterbildung (formazione continua)

Realizzato nell'ambito di: Koordinationsstelle zur Förderung der beruflichen Bildung der italienischen Migrantinnen und Migranten in NRW

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
DECRETO 29 dicembre 2003

Riconoscimento giuridico dell'Associazione "Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua negli Studi Professionali e nelle Aziende ad essi collegate (FONDOPROFESSIONI)

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

VISTO l'art. 118 della legge 23 dicembre 2000 n° 388, comma 1 e 2 e successive modificazioni;

VISTO l'accordo interconfederale sottoscritto in data 7 novembre 2003 in Roma tra l'organizzazione datoriale CONSILP-CONFPROFESSIONI, CONFEDERTECNICA, CIPA e le organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL per la costituzione di un fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua negli Studi Professionali e nelle Aziende ad essi collegate, ai sensi dell'art. 118 della legge 388/2000, già citata e successive modificazioni;

VISTO l'atto costitutivo del "FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE AD ESSI COLLEGATE" (in seguito denominato "FONDO") a rogito del notaio Andrea SACCHETTI di Roma, repertorio N° 56901, raccolta N° 9452 del 16 dicembre 2003, registrato a Roma il 19 dicembre 2003, e gli allegati allo stesso (statuto e regolamento) che ne formano parte integrale e sostanziale;

VISTA l'istanza presentata dal Presidente del FONDO in data 19 dicembre 2003, con la quale si chiede il riconoscimento della personalità giuridica dello stesso, denominandolo con l'acronimo "FONDOPROFESSIONI";

VERIFICATA la conformità dei criteri di gestione del FONDO già citato alle finalità del comma 1 dell'art. 118 della legge 388/2000 e successive modificazioni;

CONSIDERATO che i soggetti firmatari dell'accordo interconfederale nonché costitutori del FONDO, essendo, per la componente datoriale, espressione di un'organizzazione nazionale dei datori di lavoro degli Studi Professionali e nelle aziende ad essi collegate, per la componente sindacale, espressione delle organizzazioni dei sindacati maggiormente rappresentative dei lavoratori, sono in possesso di adeguate capacità organizzative e gestionali;

DECRETA

Art. 1

All'Associazione "FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE AD ESSI COLLEGATE (FONDOPROFESSIONI) con sede in Roma, Via Giovanni Caselli n. 34 è riconosciuta la personalità giuridica.

Art. 2

L'Associazione "FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE AD ESSI COLLEGATE (FONDOPROFESSIONI) è autorizzata, ai sensi del comma 2 dell'art. 118 della legge 23 dicembre 2000, n° 388 e successive modificazioni a svolgere le attività di cui al precedente comma 1 della legge citata e successive modificazioni. Il presente atto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.


Roma, 29 dicembre 2003
Roberto Maroni